Parrocchia di San Giorgio Martire in Sassuolo p.iva 93001880363 Art. 10 L'Arciconfraternita ha un consiglio dirigente chiamato "Reggenza" a cui appartiene il compito di amministrazione sia della vita spirituale che di quella materiale. E' obbligo per tutti i Confratelli il rispetto delle disposizioni emanate dalla Reggenza. Art. 11 La Reggenza si compone di 12 membri elettivi oltre al Presidente Ecclesiastico che ne fa parte di diritto. Tra questi 12 membri saranno eletti il Priore, il Vice Priore, il Segretario, il Tesoriere. Potranno poi essere affidati incarichi specifici e particolari agli altri membri. Art. 12 L'esercizio delle cariche, come pure ogni prestazione o attività al servizio del l'Arciconfraternita, è svolto a titolo gratuito. Art. 13 La Reggenza dura in carica cinque anni. Eventuali surroghe di consiglieri dimissionari, deceduti o dichiarati decaduti, verranno fatte utilizzando, nell'ordine, la lista dei risultati delle elezioni. L'abituale assenza ingiustificata alle riunioni determina la decadenza dalla Reggenza. Art. 14 Le elezioni si terranno in occasione di una Assemblea generale Ordinaria o Straordinaria. Dovranno essere svolte a scrutinio segreto. In caso di impedimento grave il voto potrà essere espresso attraverso delega scritta. Ogni confratello (o consorella) potrà presentare una sola delega. Art. 15 Tutti i membri della Confraternita sono eleggibili a tutte le cariche fatte salve le seguenti condizioni: - età superiore ai 18 anni, - un anno di anzianità di iscrizione alla Confraternita. Art. 16 Il broglio o la violenza morale, la costrizione di voto, renderanno nulle le elezioni. Art. 17 L'Assemblea Generale ordinaria della Confraternita si terrà nello stesso giorno di ogni anno la cui data verrà stabilita dalla Reggenza: in tale occasione si dovrà procedere alla approvazione del bilancio. La Reggenza e o il Priore potranno convocare, inoltre, assemblee straordinarie tutte le volte che ricorrano importanti e fondati motivi. Vale anche per l'Assemblea il diritto di delega, alle stesse condizioni dell'articolo 14. Art. 18 Le convocazioni dell'Assemblea (Ordinaria o Straordinaria che sia) dovranno essere inviate a tutti gli iscritti, possibilmente per posta o per lettera a mano.